Poetry Sound Library: una mappa mondiale delle voci poetiche

Abdul Mati Klarwein - Soundscape - 1982
Abdul Mati Klarwein – Soundscape (1982)

Il progetto Poetry Sound Library nasce da un’idea di Giovanna Iorio, poetessa e artista del suono con sede a Londra, insieme con il marito Alan Bates.
È un progetto ambizioso e affascinante: raccogliere le voci di poeti da tutto il mondo, al fine di creare una vera e propria mappa mondiale delle voci poetiche.
Per usare le parole della stessa Giovanna Iorio: “Dobbiamo preservare la voce, tornare alla purezza del suono, togliere il fruscio della carta dalle parole, risvegliare i suoni primordiali del vento, restituire alla poesia la potenza della voce.”
L’invito è rivolto a tutti i poeti, partecipare è molto semplice: basta inviare una mail all’indirizzo poetrysoundlibrary@gmail.com

Per ulteriori informazioni, ecco di seguito alcuni link.
Il link della pagina Facebook:  Poetry Sound Library – pagina Facebook
Il link del sito web: Poetry Sound Library – Sito web
Il link della pagina dedicata su Versante Ripido: Poetry Sound Library – Versante Ripido
Il 14 Aprile 2019 dalle 11:00 alle 13:00 al Macro Asilo di Roma ci sarà la prima presentazione nazionale della Poetry Sound Library, la prima mappa mondiale delle voci poetiche. Moderatrici e organizzatrici dell’evento Anna Maria Curci e Stefania D’Elia Di Lino.
Poetry Sound Library logo.jpg

logo Poetry Sound Library 2

Annunci

Buon Natale

dan-aykroyd-drunk-santa
Dan Aykroyd, Una poltrona per due

Puntuale, immancabile, eccolo: è il Natale. Carico di simboli, di parole, di gesti. La corsa ai regali e il relativo disturbo ossessivo-compulsivo. La strenua difesa contro l’impetuosa avanzata del colesterolo. Tutto il buono e tutto il falso del Natale. Albero o presepe? Pandoro o panettone? Il cinepattone o il cartoon della Disney? Comunque sia, Buon Natale da Tragico Alverman, con una selezione (quasi) ragionata di citazioni a tema natalizio.

Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata
(Giuseppe Ungaretti, Natale)

Ci sono soltanto i fiori del gelo
Sui vetri che mi nascondono il cielo.
L’albero die poveri sui vetri è fiorito:
io lo cancello con un dito.
(Gianni Rodari. L’albero dei poveri)

Mentre la neve fa, sopra la siepe,
un bel merletto e la campana suona,
Natale bussa a tutti gli usci e dona
ad ogni bimbo un piccolo presepe.
(Marino Moretti, Il vecchio Natale)

Anche i Re Magi nelle lunghe vesti
salutano il potente Re del mondo.
(Salvatore Quasimodo, Il presepe)

Una luce vermiglia
risplende nella pia
notte e si spande via
per miglia e miglia e miglia.
(Gabriele D’Annunzio, I Magi)

E vattènne, perché in questa casa si fanno i presepi.
(Eduardo De Filippo, Natale in casa Cupiello)

I’m dreaming of a white Christmas
Just like the ones I used to know
(Bing Crosby, White Christmas)

A very Merry Xmas
And a happy New Year
Let’s hope it’s a good one
Without any fear
[John Lennon – Happy Xmas (War Is Over)]

Last Christmas, I gave you my heart
But the very next day you gave it away
(Wham!, Last Christmas)

ci scommetto che nevica, tra due giorni è Natale
ci scommetto dal freddo che fa
(Francesco De Gregori, Natale)

come in un libro scritto male lui s’era ucciso per Natale
(Francesco Guccini, Incontro)

Non mi stupisce che il tasso di suicidi vada alle stelle a Natale.
[Jim Parsons (Sheldon Cooper), The Big Bang Theory)]

Pronto sorveglianza? Buon Natale a tutti!
(Eddie Murphy, Una poltrona per due)

Il tacchino va bene per il Natale, ma il Natale non va bene per il tacchino.
(Achille Campanile)

Se quest’anno nessuno ha intenzione di mandarmi dei regali per Natale, non vi preoccupate. Ditemi solo dove abitate e io verro’ a prenderli da solo.
(Henny Youngman)

Eravamo così poveri che a Natale il mio vecchio usciva di casa, sparava un colpo di pistola in aria, poi rientrava in casa e diceva: spiacente ma Babbo Natale si è suicidato.
(Jake La Motta)

Mamma a Natale faceva il tacchino. Un’imitazione di merda.
(Mario Zucca)

Anche questo Natale se lo semo levato dalle palle.
(Riccardo Garrone, Vacanze di Natale)

Bing Crosby – White Christmas (1942) Original Version

Bing Crosby

 

 

 

 

Eppure, un video da una poesia

Eppure
Nel mare sconfinato dei concorsi letterari, mosso spesso da acque agitate, avvengono a volte dei piccoli, ma significativi eventi che rimangono nella memoria.
Ecco quindi che mi piace ricordare qui, con affetto e piacere, il Primo Concorso Letterario Nazionale “Oubliette” promosso dalla web-magazine Oubliette Magazine e da Faster Keaton Produzioni, che si svolse nel 2011.
La mia poesia Eppure si aggiudicò la prima posizione nella sezione C (Poesia inedita): il premio consisteva nella realizzazione di un video della poesia da parte di Faster Keaton Produzioni.
Lo ripropongo ora, a sette anni di distanza.

Eppure, di Enea Roversi – Oubliette Magazine

Questa fu la motivazione del premio da parte della Faster Keaton Produzioni:
“Per l’eleganza dello stile con cui il Roversi ci rende partecipi di una situazione di completo e rassegnato intimismo, qui espresso nella figura di un inconsolabile che percorre lentamente uno spazio angusto, riflesso della sua interiorità. La scelta letteraria lascia al lettore una certa apertura per quanto riguarda la rintracciabilità delle figure, ma allo stesso tempo suggerisce un ambiente desolato e prossimo alla fine. Una presa di coscienza della condanna all’inerme finitudine di un’entità ormai confinata in spazi metafisici.”

Di seguito il link alla pagina di Oubliette Magazine:

“Eppure” di Enea Roversi, prima posizione della sezione C del Primo Concorso Oubliette

eppure

eppure mi ritrovo
spossato e muto
in terre di crisalidi
ignorando il volo
la tempesta di luce
lo schianto azzurro
cado sulla pietra
mi rialzo incolume
colmo di piaghe
poi a stento riparto
invocando le stelle
differite ferite
colano in tumulto
riabbraccio il mondo
sulla rampa di lancio
consapevole ora
di non andare lontano.
(Enea Roversi, 2011)

Come allora, grazie a Oubliette Magazine e a Faster Keaton Produzioni.

IterziGiovedìDiVersi: il programma completo

terzi giovedì locandina

9 serate di recital e spettacoli
dal 18 ottobre 2018 al 20 giugno 2019 ogni terzo giovedì del mese
Bologna, via Azzo Gardino 48, centro culturale Costarena

Direzione artistica: Silvia Secco
Staff: Luca Ariano, Daniele Barbieri, Alberto Cini, Gianfranco Corona, Francesca Del Moro, Enea Roversi, Claudia Zironi.

Le attività di ideazione e realizzazione della rassegna Igiovedìdiversi sono volontarie e frutto di autofinanziamento. L’ingresso agli spettacoli è da ritenersi libero, con la possibilità di contribuire alle spese organizzative secondo la modalità di acquisto dei libri esposti, di offerta libera all’ingresso o di iscrizione all’associazione Versante ripido.

Programma completo de IterziGiovedìDiVersi:

18 ottobre 2018
“Ursprungliches Leben – poesia e pittura in dialogo” recitaldi e con Silvia Secco e Claudia Zironi, proiezione delle immagini delle opere pittoriche di Martina Dalla Stella, musica dal vivo di Emma Gustafson.
Presentano Enea Roversi e Francesca Del Moro.

15 novembre 2018
“La Pacchia è strafinita”: recital di reazione. Con testimonianze dirette sull’integrazione. Con alcuni dei poeti autori dei testi presenti nell’omonima antologia a cura di Versante ripido: Bartolomeo Bellanova, Julka Caporetti, Alessandro Silva, Katia Sassoni, Gianfranco Corona, Francesco Prascina, Vincenzo Mastropirro. Musica dal vivo.
Presentano Francesca Del Moro e Claudia Zironi.

20 dicembre 2018
“Rose gialle in una coppa nera. Club Pavese+Tenco”. Spettacolo del decennale di ARTS FACTORY, Collettivo Artistico dedicato a Cesare Pavese e a Luigi Tenco nel 110° e nell’80° anniversario delle loro nascite. Con Adriana Maria Soldini, Francesca Del Moro e Federica Gonnelli.
Presentano Enea Roversi e Luca Ariano.

17 gennaio 2019
“Sulla punta di una matita” proiezione del film di Viviana Nicodemo sul poeta Milo De Angelis. Seguirà conversazione con Nicodemo e De Angelis che saranno presenti in sala.
Presentano Silvia Secco e Daniele Barbieri.

21 febbraio 2019
“Readingset” – lettura performativa, proiezioni e DJ Setsulla “questione di genere”, di e con Fabrizio Tagliaferri (Poetry performer) e Andrea Leonardi (DJ Performer).
Presentano Daniele Barbieri e Silvia Secco.

21 marzo 2019
“Poesia e Thanatos”, il poeta e la morte si confrontano in una condivisa liturgia. Proiezione del film realizzato in occasione della rassegna “Alla fine dei conti – Riflessioni sulla vita e sulla morte” 2017 in collaborazione con Mantova Poesia. Seguirà un excursus nella poesia sul tema della morte a cura di Stefano Iori. Sarà presente la curatrice della rassegna “Alla fine dei conti” Elena Alfonsi, studiosa delle tematiche del dopo-vita.
Presentano Claudia Zironi e Luca Ariano.

18 aprile 2019
“Una comunità poetica europea: testimonianze in versi di una possibilità”. Serata in collaborazione con il Centro culturale Costarena e con altre associazioni aderenti al progetto di discussione in funzione del bene comune, della socialità e della condivisione verso elezioni europee consapevoli.

16 maggio 2019
“Affondata sul lavoro” recital di Serena Piccoli, con Serena Piccoli e Francesca Del Moro. Musica dal vivo.
Presentano Silvia Secco e Luca Ariano.

20 giugno 2019
“Un secolo di poesia: il ‘900 Italiano”, serata conclusiva della rassegna: percorso letto e musicatoattraverso alcuni tra i poeti più significativi del 900 italiano. Letture di Luca Ariano e musiche di Alberto Padovani (ManìnBlù).
Presentano Francesca Del Moro e Enea Roversi.

Poesia, suoni, visioni, performance: IterziGiovedìDiVersi è questo e non solo.
E poi avremo il piacere e l’onore di ospitare Milo De Angelis, uno dei nomi più importanti della poesia italiana contemporanea.
Grazie a tutti coloro che vorranno seguirci.

Il programma in pdf scaricabile è disponibile qui

cropped-Versantexstampa-copia_risultato-2-3

Forum Anterem 2018: il programma completo

locandina_forum_2018_mini
Il tradizionale appuntamento autunnale con il Forum Anterem si svolgerà quest’anno nelle seguenti giornate: sabato 20 ottobre, giovedì 25 ottobre, venerdì 26 ottobre, sabato 27 ottobre 2018. Nel mese di marzo 2019 ci sarà poi una serie di eventi speciali.
Direttamente dal sito http://www.anteremedizioni.it, ecco le note introduttive e il programma completo del Forum:

Un grande Forum di poesia, filosofia, musica, arte.
Hanno dato la propria adesione: 49 poeti e 11 relatori.
Più di 300 studenti di 4 Istituti superiori, guidati da 10 docenti,
si misurano con un’affascinante tematica: “oltre le apparenze”

Come ogni anno, in coincidenza con le cerimonie conclusive del Premio Lorenzo Montano, la rivista “Anterem” promuove – in collaborazione con la Biblioteca Civica di Verona – un Forum di poesia curato da Agostino Contò, Flavio Ermini e Ranieri Teti.
Sono in cartellone molti appuntamenti nel corso dei quali la poesia incontra la filosofia, la musica, l’arte. Tali eventi si svolgono da sabato 20 ottobre a sabato 27 ottobre 2018 negli spazi della Biblioteca Civica di Verona, via Cappello 43.
La finalità è di far emergere – grazie a momenti di forte intensità intellettuale e con interventi di grande rilievo – l’intima relazione che unisce la poesia e le complesse problematiche del nostro tempo.
L’ingresso è libero fino all’esaurimento dei posti.

Programma del forum, a cura di Agostino Contò, Flavio Ermini e Ranieri Teti

sabato 20 ottobre 2018 – mattino

ore 10.00-10.15
INAUGURAZIONE DEL FORUM ANTEREM
Saluti delle Autorità

ore 10.15-11.00
«Com’è necessario e nelle regole»
FRANCO VERDI
POETA E ARTISTA VISIVO
Mostra a cura di Agostino Contò
Relatori: Agostino Contò, Alberto Tomiolo
Finissage: 24 novembre 2018

ore 11.00-12.00
OLTRE LE APPARENZE
Interventi creativi e teorici degli studenti del Nuovo Liceo Artistico “Nani – Boccioni” di Verona, in previsione della mostra che si terrà dal 16 marzo al 22 aprile 2019

sabato 20 ottobre 2018 – pomeriggio

ore 14.15-15.20
LAURA CACCIA INTRODUCE LE LETTURE DEI POETI
Martina Campi, Riccardo Deiana, Fernando Della Posta, Roberto Fassina, Raffaele Floris, Vincenzo Lauria, Stefania Portaccio, Enea Roversi, Fausta Squatriti

ore 15,20-15.40
LA CRITICA ITALIANA DI FRONTE ALLA POESIA CONTEMPORANEA
Riflessioni di Stefano Guglielmin

ore 15.40-16.45
RANIERI TETI INTRODUCE LE LETTURE DEI POETI
Doris Emilia Bragagnini, Lia Cucconi, Anna Maria Dall’Olio, Antonella Doria, Franco Falasca, Fabia Ghenzovich, Marco Mioli, Francesca Monnetti, Alfredo Rienzi, Sergio Sichenze

ore 16.45-17.05
IL TERZO PAESAGGIO DEL LINGUAGGIO
“Non aspettar mio dir più né mio cenno”
Riflessioni di François Bruzzo

ore 17.05-17.25
OPERA PRIMA
Flavio Ermini introduce le letture poetiche di Iria Gorran e Claudio Zanini

ore 17.25-17.40
Riflessioni di Alberto Tomiolo e Agostino Contò sul lavoro di Franco Verdi e sulla poesia di ricerca degli anni Settanta

ore 17.40-18.30
DAVIDE CAMPI INTRODUCE LE LETTURE DEI PROSATORI
Rinaldo Caddeo, Paola Casulli, Paolo Ferrari, Ettore Fobo, Giulia Martini, Alessandro Mazzi

ore 18.30-19,00
LA POESIA CHE VERRÀ
Gli autori segnalati al Premio Lorenzo Montano leggono il loro testo più recente

AL PIANOFORTE FRANCESCO BELLOMI

giovedì 25 ottobre 2018 – mattino

ore 9.30-10.00
OLTRE LE APPARENZE
Jana Balkan e Isabella Caserta leggono testi di Umberto Bellintani, Walter Benjamin, T.S. Eliot

ore 10.00-10.30
LA VITA OLTRE LE APPARENZE
Riflessioni di Lorenzo Gobbi

Ore 10.30-12.00
LA VITA OLTRE LE APPARENZE
Interventi creativi degli studenti dell’Istituto Tecnico Commerciale Lorgna-Pindemonte di Verona

venerdì 26 ottobre 2018 – mattino

ore 9.30-10.00
OLTRE LE APPARENZE
Jana Balkan e Isabella Casertaleggono testi di Casimiro de Brito, Michael Hamburger, Philippe Jaccottet, Paola Malavasi, Pier Paolo Pasolini, Sylvia Plath, Dylan Thomas, Søren Ulrik Thomsen, J. Rodolfo Wilcock, Virginia Woolf

ore 10.00-10.30
LA VERITÀ OLTRE LE APPARENZE
Riflessioni di Laura Liberale

Ore 10.30-12.00
LA VERITÀ OLTRE LE APPARENZE
Interventi creativi degli studenti del Liceo delle Scienze Umane Montanari di Verona

sabato 27 ottobre 2018 – mattino

ore 9.30-10.00
OLTRE LE APPARENZE
Jana Balkan e Isabella Caserta leggono testi di Samuel Taylor Coleridge, Franz Kafka, Fernando Pessoa, William Shakespeare, Robert Walser

ore 10.00-10.30
IL TEMPO OLTRE LE APPARENZE
Riflessioni di Marco Ercolani

Ore 10.30-12.00
IL TEMPO OLTRE LE APPARENZE
Interventi creativi degli studenti del Liceo Scientifico Fracastoro di Verona

sabato 27 ottobre 2018 – pomeriggio

ore 14,15-14.45
MARA CINI INTRODUCE LE LETTURE DEI PROSATORI
Allì Caracciolo, Adelio Fusé, Nicola Licciardello, Ambra Simeone

ore 14.45-14.50
LETTURA DI GIAN PAOLO GUERINI
a due voci con Silvia Comoglio

ore 14.50-15.10
OMAGGIO AD ADRIANO SPATOLA A TRENT’ANNI DALLA MORTE
Riflessioni di Agostino Contò.
Letture di Jana Balkan e Isabella Caserta

ore 15.10-16.15
GIORGIO BONACINI INTRODUCE LE LETTURE DEI POETI
Daniele Barbieri, Nicoletta Bidoia, Fabrizio Bregoli, Lella De Marchi, Patrizia Dughero, Marica Larocchi, Romano Morelli, Francesco Vasarri

ore 16.15-16.35
POESIA E FOLLIA
Riflessioni di Marco Ercolani con letture di Lucetta Frisa

ore 16.35-17.00
MARCO FURIA INTRODUCE ìLE LETTURE DEI POETI
Silvia Comoglio, Margherita Orsino, Massimo Rizza

ore 17.00-18.00
PREMIAZIONE DEI VINCITORI
UMBERTO MORELLO per “Raccolta inedita”
IRENE SANTORI per “Opera edita”
LIA ROSSI per “Una poesia inedita”
PATRIZIA SARDISCO per “Una prosa inedita”

Il compositore Francesco Bellomi dedicherà un originale brano musicale a ciascuna delle opere vincitrici

ore 18.00-18.45
L’ULTIMA PAROLA
Gli autori finalisti e vincitori del Premio Lorenzo Montano leggono il loro testo più recente

EVENTI SPECIALI

sabato 16 marzo 2019 – mattino

L’ARTE IN MOSTRA

ore 10.00-10.15
OLTRE LE APPARENZE

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DEGLI STUDENTI DEL NUOVO LICEO ARTISTICO “NANI – BOCCIONI” DI VERONA,
Finissage: 22 aprile 2019
sabato 16 marzo 2019 – pomeriggio

EDITORIA E POESIA

ore 14,15-16.00
PRESENTAZIONI CRITICHE E LETTURE DEI POETI SEGNALATI DELLA SEZIONE “OPERA EDITA” DEL XXXII “MONTANO”
Introduce Flavio Ermini

ore 16.00-16.30
ITINERA. BIBLIOTECA ANTEREM
Presentazione del libro Geologia di silenzi
di Gian Giacomo Menon (1910-2000)
Interviene il curatore Cesare Sartori

ore 16.30-18.00
PRESENTAZIONI CRITICHE E LETTURE DEI POETI FINALISTI DELLA SEZIONE “OPERA EDITA” DEL XXXII “MONTANO”
Introduce Rosa Pierno

ore 18.00-19,00
LA POESIA CHE VERRÀ
Gli autori finalisti e segnalati al Premio Lorenzo Montano leggono il loro testo più recente

NEL CORSO DEL POMERIGGIO INTERVENGONO GLI EDITORI

AL PIANOFORTE FRANCESCO BELLOMI

anterem

 


 

Premio Bologna in Lettere 2019 – Il bando

Olga Rozanova - Writing desk - 1914
Olga Rozanova – Writing desk -(1914)

BANDO 2019
PREMIO BOLOGNA IN LETTERE
PER OPERE EDITE E INEDITE DI POESIA
QUINTA EDIZIONE – 2019

logo-bil-300x147

Bando pubblico

In occasione della VII edizione del Festival di Letteratura Contemporanea

Bologna in Lettere

il Comitato Promotore
in collaborazione con Marco Saya Edizioni, Millenium Gallery
rende pubblico il bando della V edizione del

“Premio Bologna in Lettere” per Poesia Contemporanea edita e inedita

*

Il Premio è aperto a tutti e si intende attivo a partire dal 08/09/2018.
La scadenza per l’invio degli elaborati è fissata al 15/01/2019.
Al fine di agevolare i lavori delle giurie e per non causare eventuali disguidi si raccomanda agli autori di non concentrare l’invio degli elaborati negli ultimi giorni disponibili.

Le valutazioni dei testi inediti avvengono in forma anonima.
I giudizi delle giurie sono insindacabili e inappellabili.

NOTA BENE

Tutte le email con richieste d’iscrizione per poter essere accettate dovranno contenere la seguente dichiarazione:

L’autore, con la presente dichiara di aver preso visione e di approvare in tutti i suoi punti il bando del concorso e le modalità di partecipazione. Nel caso di partecipazione alle Sezioni B e C, dichiara inoltre che l’opera è inedita (viene considerata inedita un’opera non pubblicata in forma cartacea). L’opera può essere presentata contemporaneamente ad altri concorsi, ma nell’eventualità di altri premi e riconoscimenti, non può essere pubblicata (né in volume monografico, né in antologie) fino alla comunicazione ufficiale degli esiti del Concorso (per la Sezione B, che prevede come premio la pubblicazione, l’opera non può essere pubblicata, nemmeno in parte, pena l’esclusione). L’autore garantisce, sotto la propria responsabilità, la liceità dei testi dichiarando che l’opera è di sua esclusiva creazione e non lede diritti d’autore altrui, sollevando l’organizzazione del Concorso da qualsiasi responsabilità. L’autore consente l’autorizzazione al trattamento dei propri dati personali (D.L. N°196/2003). Il trattamento dei dati è comunque relativo al solo Premio e ai comunicati informativi sulle attività culturali e artistiche del Festival.

Per partecipazioni multiple (a più sezioni) è obbligatorio inviare una email per ogni sezione a cui si intende partecipare.

SEZIONI IN CONCORSO

Il Premio è diviso in 5 sezioni

Sezione A – Opere edite
Sezione B – Raccolte inedite
Sezione C – Poesie singole inedite
Sezione D – Poesia orale
Sezione E – Poesia visiva & Asemic Writing

ELABORATI AMMESSI

SEZIONE A (Opere edite)
Poemi, poemetti, sillogi, raccolte di poesia editi dal 2014 al 2018. Sono ammessi testi in altre lingue (o in dialetto) purché corredati di traduzione in italiano.

SEZIONE B (Raccolte inedite)
Poemi, poemetti, sillogi, raccolte di poesia inediti. Sono ammessi testi in altre lingue (o in dialetto) purché corredati di traduzione in italiano.

SEZIONE C (Poesie singole inedite)
Da un minimo di 1 a un massimo di 3 poesie inedite. Sono ammessi testi in altre lingue (o in dialetto) purché corredati di traduzione in italiano.

SEZIONE D (Poesia orale)
Un file audio, in formato Mp3, della durata massima di 3 minuti. Sono ammessi pezzi di sola voce, privi di accompagnamenti musicali e/o rumoristi.

SEZIONE E (Poesia Visiva & Asemic Writing)
Da 1 a 3 opere, in formato JPG, ad alta risoluzione.

CONDIZIONI

SEZIONE A (Opere edite)
Ad ogni autore e/o editore vengono richiesti un file in formato word o in formato pdf e 1 copia cartacea dell’opera.

SEZIONE B (Raccolte inedite)
Ad ogni autore viene richiesto un unico file in formato word o in formato pdf. I testi dovranno essere inediti. Per inediti si intende mai pubblicati in forma cartacea. Testi apparsi solo in rete sono da considerarsi inediti. Limite minimo 30 pagine – Limite massimo 50/60 pagine.

SEZIONE C (Poesie singole inedite)
Ad ogni autore viene richiesto un unico file in formato word o in formato pdf. I testi dovranno essere inediti. Per inediti si intende mai pubblicati in forma cartacea. Testi apparsi solo in rete sono da considerarsi inediti. Limite massimo N° 3 poesie singole. Lunghezza massima consentita 50 versi (per ogni singola poesia).

SEZIONE D (Poesia orale)
Ad ogni autore viene richiesto un unico file audio in formato Mp3. Il testo può essere sia edito che inedito. Limite massimo di durata 3 minuti.

SEZIONE E (Poesia Visiva & Asemic Writing)
Ad ogni autore viene richiesto un file formato JPG in alta risoluzione per ognuna delle opere inviate.

MODALITÀ DI INVIO
(per partecipazioni multiple è obbligatorio inviare una email per ogni sezione a cui si intende partecipare)

SEZIONE A (Opere edite)
(doppio invio sia telematico che cartaceo)

INVIO TELEMATICO

Formato elettronico come allegato pdf o word all’indirizzo concorsi@bolognainlettere.it con oggetto “Premio Bologna in Lettere – sezione A”. L’elaborato dovrà essere inviato entro il 15/01/2019. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera e dichiarazione di accettazione delle norme.

INVIO CARTACEO

N° 1 copia dell’opera da inviare, per posta ordinaria (posta 4 pro o piego di libri; non effettuare spedizioni a mezzo raccomandata), a Comitato Bologna in Lettere C/O, Enzo Campi, Centro Postale Operativo, Sezione Videocodifica, Via Piccard 14, 42124 Reggio Emilia

SEZIONE B (Raccolte inedite)
INVIO TELEMATICO

Formato elettronico come allegato word o pdf all’indirizzo concorsi@bolognainlettere.it con oggetto “Premio Bologna in Lettere – sezione B”. Gli elaborati dovranno essere inviati, in un unico file anonimo entro il 15/01/2019. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera e dichiarazione di accettazione delle norme.

SEZIONE C (Poesie singole inedite)
INVIO TELEMATICO

Formato elettronico come allegato word o pdf all’indirizzo concorsi@bolognainlettere.it con oggetto “Premio Bologna in Lettere – sezione C”. Gli elaborati dovranno essere spediti, in un unico file anonimo, entro il 15/01/2019. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera e dichiarazione di accettazione delle norme.

SEZIONE D (Poesia orale)
INVIO TELEMATICO

Formato elettronico come allegato Mp3 (è preferibile usare piattaforme come WeTransfer o simili) all’indirizzo poesiaorale@bolognainlettere.it con oggetto “Premio Bologna in Lettere – sezione D”. Gli elaborati dovranno essere spediti entro il 15/01/2019. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera e dichiarazione di accettazione delle norme.

SEZIONE E (Poesia visiva & Asemic writing)
Formato elettronico come allegato Jpg ad alta qualità all’indirizzo poesiavisiva@bolognainlettere.it con oggetto “Premio Bologna in Lettere – sezione E”. Gli elaborati dovranno essere spediti entro il 15/01/2019. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera e dichiarazione di accettazione delle norme.

PREMI
SEZIONE A POESIA EDITA

La giuria individuerà 6 finalisti tra i quali verrà poi decretato il vincitore. Al primo classificato verrà corrisposto un premio in denaro. Tutti gli autori finalisti riceveranno un attestato e saranno presentati criticamente nel corso della cerimonia di premiazione che avrà luogo nel mese di maggio 2019.

SEZIONE B RACCOLTE INEDITE

La giuria individuerà 6 finalisti tra i quali verrà poi decretato il vincitore. Al primo classificato verrà assegnata la Pubblicazione gratuita dell’opera a cura di Marco Saya Edizioni. L’opera vincitrice verrà presentata criticamente nel corso della cerimonia di premiazione. Alcuni estratti delle opere classificate dal secondo al sesto posto verranno assemblati in un e-book con scheda e presentazione critica che verrà pubblicato on line su piattaforma issuu e potrà essere scaricato gratuitamente sul sito del festival. Tutti gli autori finalisti riceveranno un attestato e saranno presentati criticamente nel corso della cerimonia di premiazione che avrà luogo nel mese di maggio 2019.

SEZIONE C POESIE SINGOLE INEDITE

La giuria individuerà 6 finalisti tra i quali verrà poi decretato il vincitore. Al primo classificato verrà corrisposto un premio in denaro. Gli autori delle opere classificate dal secondo al sesto posto riceveranno un attestato e saranno presentati criticamente nel corso della cerimonia di premiazione che avrà luogo nel mese di maggio 2019.

SEZIONE D POESIA ORALE

La giuria individuerà 8 finalisti che saranno invitati ad eseguire la propria poesia dal vivo nel mese di maggio 2019. Il vincitore verrà decretato nel corso dell’evento e riceverà un premio in denaro.

SEZIONE E POESIA VISIVA & ASEMIC WRITING

La giuria individuerà 3 vincitori, le cui opere verranno esposte in una mostra dedicata della durata di una settimana nel corso delle manifestazioni del festival nel mese di maggio presso la Millenium Gallery in Via Riva di Reno 77/A. Inoltre le opere vincitrici verranno pubblicate sulla rivista di critica e linguaggi di ricerca Utsanga.

ALTRI PREMI

Per le sezioni A-B-C la giuria si riserva il diritto di conferire una serie di segnalazioni alle opere più meritevoli. Gli autori segnalati riceveranno un attestato e saranno invitati a partecipare al reading collettivo che inaugurerà la stagione di eventi successiva (settembre/ottobre 2019). Inoltre il presidente delle giurie si riserva il diritto di conferire direttamente uno o più premi speciali per ognuna delle sezioni. I vincitori dei premi speciali riceveranno un attestato e verranno presentati criticamente nel corso del reading di cui sopra.

QUOTE D’ISCRIZIONE
A parziale copertura delle spese di gestione il Premio prevede quote d’iscrizione così distribuite

Sezione A – Opera edita – 10 euro
Sezione B – Raccolte inedite – 15 euro
Sezione C – Poesie singole inedite – 15 euro
Sezione D – Poesia orale – 15 euro
Sezione E – Poesia visiva & Asemic writing – 15 euro

La partecipazione a 2 sezioni prevede una tassa d’iscrizione complessiva di 20 euro. La partecipazione a 3 sezioni prevede una tassa d’iscrizione complessiva di 30 euro. La partecipazione a 4 sezioni prevede una tassa d’iscrizione complessiva di 35 euro. La partecipazione a 5 sezioni prevede una tassa d’iscrizione di 40 euro.

Gli editori che intendono iscrivere più opere possono contattare direttamente la segreteria del Premio che illustrerà le modalità agevolate di partecipazione.

I versamenti sono da effettuare esclusivamente a mezzo bonifico bancario a favore di

BOLOGNA IN LETTERE – B.I.L.

Banca: UNICREDIT SPA – BOLOGNA VIA BELLARIA
Codice Iban: IT24O0200802461000103539948
Codice BIC/SWIFT: UNCRITM1PN1

ESITI
Gli esiti del Premio verranno comunicati pubblicamente entro il 10/04/2018 sul sito di Bologna in Lettere, sulla pagina facebook del Festival e su vari canali telematici.

La cerimonia di premiazione avrà luogo nel mese di maggio 2019, in data da destinarsi.

Per info 328 194 9252 – info@bolognainlettere.it

Composizione delle giurie

SEZIONE A
Daniele Barbieri, Sonia Caporossi, Giusi Montali, Enea Roversi, Enzo Campi

SEZIONE B
Daniele Poletti, Andrea Donaera, Francesca Serragnoli, Marco Saya, Fabio Michieli

SEZIONE C
Francesca Del Moro, Loredana Magazzeni, Antonella Pierangeli, Maria Luisa Vezzali, Giacomo Cerrai

SEZIONE D
Lello Voce, Dome Bulfaro, Nicolas Cunial

SEZIONE E
Mariangela Guàtteri, Francesco Aprile, Daniele Poletti

PRESIDENTE DELLE GIURIE
Enzo Campi

cropped-Logo-BiL-lungo-nero-1

 

Eclissi di luna

cover eclissi di luna

Questa sera, 27 luglio 2018, si potrà assistere alla più lunga eclissi di luna del XXI secolo.
Gli esperti dicono che durerà ben 103 minuti: dalle 21.30 alle 23.13, con il momento centrale della fase di eclissi totale che avverrà alle ore 22.22.
Non c’è, quindi, occasione migliore per ricordare una silloge poetica, intitolata per l’appunto Eclissi di luna (Poesie 1981-1986), che uscì in formato e-book nel 2011 per la casa editrice La Scuola di Pitagora, nella collana Nuovi Echi.
Posto la poesia che dà il titolo alla raccolta più altre due:

Eclissi di luna

Giostra obliqua in un raggio di sole
scoppio di ginestre tra le siepi
il tuono è una similitudine
nel sogno della riconciliazione.
Infranto lo specchio dell’essere:
circo in piazza e bandiere al vento.
La Santa Inquisizione morde alle spalle
e l’ombra rugosa avanza lenta
carro cigolante sul binario arroventato.
Inventami un sogno pagano:
un’eclissi di luna torbida
per cavalcare la notte.

* * *

Ci uccide il tempo

Ci uccide il tempo
questo tempo di cipressi malati
di pallide finestre gocciolanti
di mani incandescenti e morbide
questo tempo incorruttibile
fatto di amori corrotti
che vivono una sola stagione
questo tempo ubriaco di luce
specchio fragile dagli angoli smussati
macchia indelebile sul nostro cammino
questo tempo da sempre indefinito
questo tempo per sempre infinito.

* * *

Il morbo della follia

Il morbo della follia è un cadavere eccellente
si sfila le calze con lentezza misurata
sputa sguardi fino alla spina dorsale
un pavido grigiore si staglia nei suoi occhi rossi.
Il morbo della follia è un mattino di nebbia
le insenature della città si sgonfiano
al passaggio di una mitragliatrice cieca
e mille stivali verdi luccicanti di vergogna.
Il morbo della follia ha un nome latino
e una corona di ferro come morbida escrescenza
pullula di vestaglie di seta il suo sorriso
curvo sull’acqua in cerca di un’obesità trasparente.

(Enea Roversi, Eclissi di luna (Poesie 1981-1986), La Scuola di Pitagora, 2011)

Di seguito il link che rimanda al sito della casa editrice:
Enea Roversi – Eclissi di luna

eclissi di luna