Liberazione ed altri versi

scansione0014
Enea Roversi – Collage formato cartolina

Oggi 25 aprile, Festa della Liberazione, mi è tornata in mente una breve poesia che scrissi nel maggio 2011 intitolata, per l’appunto, Liberazione.
Non è ispirata direttamente alla ricorrenza, ma parla comunque dell’attesa di una liberazione. Da che cosa? Dal tutto e dal nulla che viviamo in questi anni bui.
La ripropongo qui, insieme ad una serie di altre poesie che scrissi nel medesimo periodo: Leggerezza, Archivio doloroso, Delirio dell’abbondanza, Ricerche, Luce nella stanza, Avanzi.
Trattano la solitudine, la pesantezza dei giorni, l’amore: vita e mal de vivre, insomma.
Siamo in attesa: verrà qualcuno a liberarci? E chi sarà?
Forse sarebbe ora che iniziassimo a liberarci. Da soli.

Liberazione

Dovranno pur passare, di qua
gli eserciti di liberazione
con armi giocattolo spianate
e rose rosse appuntate
sui taschini delle giacche.
Immortalarli sarà allora
dovere morale dello sguardo
una scansione appena
per fissare il momento.
Come foglie i sorrisi
voleranno nell’aria
un respiro profondo
assorbirà il fumo che sale.

(Maggio 2011)

* * * * *

Leggerezza

Qualcuno sale con fatica.
Il  peso di questi giorni
spacca la schiena.
Altri scendono in fretta
ruzzolando inermi:
la forza del vento
li spinge verso il basso.
C’è bisogno di equilibrio
per restare in piedi
e di leggerezza
per camminare diritti.

(Maggio 2011)

 * * * * *

Archivio doloroso

Chissà con quali occhi
ci guarderemo fra vent’anni
se ci saranno lacrime
di vendemmia precoce
o risate secche e pudiche
su volti teneramente abbassati.
Avremo tempo di pensare
o ci avranno già rubato
tutti i nostri pensieri?
Per catalogarli magari
in un archivio doloroso
dentro gelide stanze
dai muri grigi e lucidi.
E fuori dalla porta
un cartello appena:
Vietato l’ingresso.
Con i pensieri lasciati lì
abbandonati a se stessi
e noi fuori ad osservare
il vuoto che riempirà i giorni.

(Maggio 2011)

 * * * * *

Delirio dell’abbondanza

Delirio dell’abbondanza
lungo le strade  e dietro i muri
la storia si sottrae alla memoria
i canti salvifici si perdono
come le speranze, merce rara.
Siamo bestie con un’anima
e come certi frutti polposi
coviamo dentro di noi il veleno
tra materia e sentimento.
Non ci manca più nulla:
abbiamo tutto ormai
per coltivare il delirio.

(Maggio 2011)

 * * * * *

Ricerche

1.
Si cerca il motivo
si scava a fondo
l’occhio ingabbiato
le mani nude
cortei di luci
al di là dei vetri
piccole variazioni
in partenza dalla tastiera
bianco e nero lo schermo
freddo violento taciturno
pallore mutante implode
in clonazione di accenti
mentre l’aria evapora.

2.

Si cerca la felicità
sagome a brandelli
file interminabili lungo
le autostrade dei soli
cataste sacre e profane
accomunate dal prezzo
per ogni forma di godimento
c’è un codice a barre
per ogni gioia condivisa
una fila da rispettare.
Ma torna presto l’ansia,
bisogna andare per primi
verso l’inaugurazione
del nuovo centro commerciale.

3.

Si cerca l’amore,
le labbra si spezzano
a furia di chiamarlo
e soavemente declamarlo
amore amore amore amore
come un mantra disperato
grido di sangue e fiato
fra luce e tenebra.
Oltre i campi gialli
il volo senza meta
la carcassa svanisce
tra rocce di cartone.

(Maggio 2011)

 * * * * *

Luce nella stanza

Come fiaccole allungate
verso lo spenimento
le immagini si muovono
approssimate e lucide
il pensiero assente
nel baule rovistato
la fragilità dell’unghia
che vuole scalfire il vetro
la foglia indolente
in caduta libera
lo spettro del buio
che muove gli occhi.
E si accende, infine
la luce nella stanza
ad illuminare angosce
giunte in perfetto orario.

(Giugno 2011)

 * * * * *

Avanzi

Perdere il tempo a pensare
cercare un frammento
la chiave di accesso
alla verità non detta
mentre fuori il sole scalda
i respiri si dilatano
sugli avanzi lasciati
a crogiolare, là
su piatti ormai gelati.

(Giugno 2011)

Testi di Enea Roversi

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...