Premio Renato Giorgi 2015: i risultati

Enea Roversi – Collage su cartoncino

Sono Maurizio Casagrande e Guido Cupani i vincitori del Premio di Poesia “Renato Giorgi”, organizzato da “Le Voci della Luna” e giunto alla XXI edizione.
Casagrande ha vinto nella sezione A (Silloge inedita) davanti a Roberta Lipparini e Ivano Mugnaini, mentre Cupani ha vinto nella sezione B (Cantiere) precedendo Enea Roversi e Sergio Pasquandrea. Finalisti Sergio Gallo, Luigi Paraboschi e Claudia Zironi.
La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 24 ottobre 2015, alle ore 16, presso la Sala “Renato Giorgi”, in Via del Mercato 13, a Sasso Marconi (BO).
Di seguito il comunicato stampa ufficiale con i risultati completi.

Resi noti i vincitori della XXI edizione del Premio di Poesia “Renato Giorgi”
Dopo l’edizione speciale dello scorso anno con il premio alla carriera a Gregorio Scalise, si torna alla proclamazione dei vincitori ed alla loro pubblicazione.
Vincitori Premio Nazionale di Poesia “Renato Giorgi” XXI Edizione 2015
CITTÀ DI SASSO MARCONI
http://www.comune.sassomarconi.bologna.it
PROVINCIA DI BOLOGNA
Circolo Culturale “Le Voci della Luna”
Cerimonia di premiazione sabato 24 Ottobre, alle ore 16, presso la Sala “Renato Giorgi” di Sasso Marconi (BO), Via del Mercato 13.
Presidente
Alberto Bertoni
Giuria
sez. A: Daniele Barbieri, Alberto Masala, Stefania Portaccio, Maria Luisa Vezzali
sez. B: Martina Campi, Patrizia Dughero, Gassid Mohammed, Francesco Sassetto
I premio
Sezione A – “Silloge inedita”
“Per averne api / Pa’ vèrghine ave” di Maurizio Casagrande
(Edizioni Le Voci della Luna 2015)
I premio
Sezione B – “Cantiere”
“Sonata per Gaza” di Guido Cupani
La giuria del premio, alla presenza del Presidente, si è riunita il giorno 10 settembre 2015 per la fase conclusiva della selezione delle opere in concorso e la proclamazione dei vincitori.
Il Premio, rinnovato nel bando e nei componenti della giuria, rimane articolato principalmente in due sezioni, “Raccolta inedita di poesie” e “Cantiere” e si richiama alla sensibilità letteraria di Renato Giorgi, apprezzato autore di poesie, romanzi e racconti, oltre che uomo politico e partigiano. Delle due sezioni, la prima è destinata a premiare intere raccolte inedite, mentre la seconda è riservata a chi desidera sottoporre un breve estratto della propria produzione poetica ad una giuria qualificata. Una terza sezione, aggiunta in questa edizione, è riservata alle tesi di laurea sulla poesia italiana del ‘900.
Quest’anno la palma per la migliore “silloge inedita di poesia” è andata a Maurizio Casagrande per la raccolta: “Per averne api / Pa’ vèrghine ave”. Maurizio Casagrande, nato a Padova, è poeta, critico e collaboratore di alcune riviste, tra le quali «Atelier», «Tratti», «La Battana».
In questa sezione il secondo e il terzo posto sono andati rispettivamente a Roberta Lipparini, bolognese e apprezzata autrice di libri per bambini, e Ivano Mugnaini, poeta scrittore e saggista di Viareggio (PI). Estratti dalle loro raccolte verranno pubblicati, assieme a quelli degli altri vincitori e segnalati, sul n. 63 della rivista “Le Voci della Luna”.
Per quanto riguarda la sezione Cantiere, il primo premio è stato assegnato a Guido Cupani, poeta ed astrofisico di Pordenone che vive a Portogruaro, una giovane voce poetica che ha già al suo attivo diverse pubblicazioni.
Secondo e terzo classificato rispettivamente il poeta Enea Roversi, bolognese premiato e segnalato in diversi concorsi e fondatore di “Versodove” e della rivista “Uh”, e Sergio Pasquandrea poeta, musicista e ricercatore universitario originario della provincia di Foggia, trapiantato a Perugia da più di venti anni.
Tra i finalisti Sergio Gallo, Luigi Paraboschi e Claudia Zironi.
Sezione Tesi: I partecipanti riceveranno un contributo di partecipazione. Pur non essendo stato infatti assegnato il premio, per il numero ancora insufficiente di partecipanti, i rappresentanti del Comune e del Direttivo hanno ritenuto di dover premiare, in forma ridotta e solo con un contributo di partecipazione, coloro i quali si sono distinti meritevolmente in questa sezione.
Estratti di alcune tesi sulla poesia italiana del Novecento verranno pubblicati sulla rivista “Le Voci della Luna”.
Oltre l’evidente affermazione di una linea del nord-est tra i premiati, viene confermata la partecipazione di poeti e poetesse che hanno intrapreso un percorso di poesia “condivisa”, di animazione culturale e/o di poesia di impegno civile, a confermare un fermento poetico che, oltre a dissipare ogni dubbio sullo stato di salute della poesia contemporanea, riguarda indiscutibilmente tante città italiane.
Sul n. 63 della rivista saranno pubblicati, oltre agli estratti dalle raccolte vincitrici e finaliste, anche inediti della sezione Scuole curata da Pier Paolo Amodeo e recensioni a cura dei giurati delle due sezioni.
Alla cerimonia di premiazione saranno presenti il Sindaco di Sasso Marconi Stefano Mazzetti, con delega alla Cultura del Comune di Sasso Marconi, il Presidente de “Le Voci della Luna” Marinella Polidori, il Comitato d’onore, le giurie, Luca Ariano e Loredana Magazzeni per la redazione della rivista, i rappresentanti dei premiati della sezione “Scuole”.
Seguirà un ulteriore comunicato stampa con il programma relativo alla cerimonia di premiazione.
Per ulteriori informazioni: vociluna@virgilio.it
È possibile trovare notizie sul Circolo culturale “Le Voci della Luna” sul sito http://www.levocidellaluna.it
Albo d’oro del Premio
Premio di rilevanza nazionale, primo nato nella provincia di Bologna, il concorso di poesia “Renato Giorgi” può vantare la presenza di poeti provenienti da tutto il territorio italiano. Se nel 2000 è stato premiato Ivan Fedeli di Ornago (MI) – successivamente presente nella giuria del “Giorgi” – con “Abiti comuni”, a succedergli sono arrivati Paolo Arzuffi di Zanica (BG – 2001) con “Solitudini possibili” e Paola F. Febbraro di Roma (2002) con “La rivoluzione è solo della terra”, ora ripubblicata in un libro che raccoglie il meglio di questa poetessa prematuramente scomparsa.
Il testimone è poi passato nel 2003 ad un altro autore romano, Marco Giovenale, con “Il segno meno”, mentre successivamente il premio è andato al teramano Raymond André, per “Le vetrate di Saint Denis” (2004) e alla catanese Maria Gabriella Canfarelli (2005) per “Zona di ascolto”. Solo nel 2006 il Premio arriva nel capoluogo emiliano con Elio Talon, poeta veneto da anni residente a Bologna, per la raccolta “Sideralia”. Ma già l’anno successivo torna in Sicilia: ad aggiudicarselo è la ragusana Antonella Pizzo, con “In stasi irregolare”, mentre nel 2008 il premio si sposta in provincia di Milano con “Impronte sull’acqua”, raccolta poetica di Francesco Marotta. Ad un poeta del Lazio, Antonio Bassano, per la silloge “L’imperfezione dei cardini” è andata l’edizione 2009. È Patrizia Dughero, friulana che vive a Bologna, la vincitrice dell’edizione 2010, con la raccolta “Le stanze del sale”, seguita da Giorgio Bonacini che nel 2011 si aggiudica il diritto di pubblicazione della sua “Sequenze di vento”.
L’edizione 2012 ha visto la premiazione della silloge “Estensioni del tempo” della poeta veronese Martina Campi, sensibile ed apprezzata performer.
Ultimo vincitore in ordine cronologico, prima del premio alla carriera assegnato a Gregorio Scalise per l’edizione del Ventennale, Raimondo Iemma che nel 2013 è risultato vincitore con la silloge “Una formazione musicale”.
Sasso Marconi 13/09/2015

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...