William Wall, poeta irlandese appassionato

Louis Le Brocquy - Emerald Field, Beara - 1990
Louis Le Brocquy – Emerald Field, Beara – 1990

Chi conosce di persona William Wall ne ammira i modi gentili, la generosità e la vasta cultura.
Ma anche e soprattutto la passione che mette nelle cose che fa.
William Wall ama con grande trasporto il suo Paese, l’Irlanda, ma non lesina critiche e sferzate alla società irlandese mediante gli articoli che pubblica nel suo blog The Ice Moon.
Poeta e romanziere, vincitore di prestigiosi premi letterari, le sue opere sono state tradotte in varie lingue tra cui italiano, portoghese, serbo, olandese.
Scrive Adele D’Arcangelo nella sua prefazione alla raccolta poetica Le notizie sono (Mobydick, 2012):
“Ho viaggiato volentieri attraverso le parole di William e spero di aver restituito in maniera più possibile intatta l’intensità emotiva del suo discorso poetico nell’intento di riproporre a chi leggerà questo volume lo stile asciutto, sincero e denso di intelligente passione che fa di William Wall uno dei poeti irlandesi contemporanei più degni della nostra attenzione.”
Ecco, appunto: la passione. E tra le tante ce n’è una che William Wall condivide con la dolcissima moglie Liz: la passione per l’Italia ed in particolare per Bologna, città nella quale ha soggiornato più volte ed in cui ho avuto la fortuna di incontrarlo.
A William, grande autore di versi, un piccolo omaggio da un piccolo blog.
THE NEWS IS

the news is a seventy percent eclipse
as bad as we can expect & probably
one of His more measured verdicts

the news is three nestlings
died of a sudden microwriter
we found their airtex corpses on the lawn

the news is the world is warming up
we get grapes & olives & they get desert
our garden died in the summer of ‘06

& Dublin ran out of water & it was too hot
to keep the windows closed on the road west
even in the shade of the old viaduct

where a long time ago before global warming
a young man hanged himself in despair
from what was left of the permanent way

LE NOTIZIE SONO

le notizie sono di un’eclisse del settanta per cento
al peggio delle aspettative & probabilmente
uno dei Suoi verdetti più misurati

le notizie sono di tre pulcini
morti per un improvviso inverno lampo
i loro cadaveri in airtex ritrovati sul prato

le notizie sono di un surriscaldamento terrestre
per noi uva & olive & per loro deserto
il nostro giardino è morto nell’estate del ‘06

& Dublino è rimasta senz’acqua e faceva troppo caldo
per tenere le finestre chiuse sulla strada verso ovest
anche se all’ombra dell’antico viadotto

dove tanto tempo fa prima del riscaldamento globale
un giovane si è impiccato per la disperazione
di ciò che restava della strada ferrata

OUR ICARUS

he is our Icarus
our sunstruck
cosmonaut
taunting the gods
on our behalf
a shadow
in the sun’s face
so we all come out
to see the collapse
the screaming drop
though we might
at least have thought
about the flight
we take photographs
of the crash site
& souvenir feathers
our children ought
to be impressed
that we attend his death

IL NOSTRO ICARO

lui è il nostro Icaro
il nostro cosmonauta
colpito dal sole
che sfida gli dei
per conto nostro
un’ombra
in faccia al sole
così usciamo tutti
per vedere la caduta
la goccia urlante
forse avremmo
potuto almeno immaginare
il volo
invece facciamo foto
del punto d’impatto
& raccogliamo piume souvenir
i nostri figli
si stupiranno che
abbiamo assistito alla sua morte

WHAT WILL BECOME OF OUR CHILDREN

what will become of our children
whose teachers no longer read
who plays games with their fingertips
when every knock at the door is a blow
& the laws of hospitality have been indefinitely suspended
when the news is more exciting than the cartoons
when things are either ours or evil

& reality TV is reality TV
& all kinds of intelligence are unrealiable
except counter-intelligence
& everyone’s dream is possible
& there is no such thing as impossible
except that space is something
their grandparents had
an impossible dream even for spacemen now

CHE NE SARA’ DEI NOSTRI FIGLI

che ne sarà dei nostri figli
i cui insegnanti non leggono più
che per giocare usano la punta delle dita
quando ogni bussata alla porta è un colpo
& le leggi dell’ospitalità sono state sospese a tempo indefinito
quando le notizie sono più eccitanti dei cartoni
quando le cose sono o nostre o cattive

& la reality TV è la TV realtà
& tutti i tipi di intelligenza sono inaffidabili
eccetto la contro-intelligenza
& il sogno di chiunque è possibile
& non esiste nulla di impossibile
eccetto lo spazio qualcosa
che i loro nonni avevano
un sogno impossibile anche per gli astronauti ora

THE TRANSPLANT

under our striped quilt
you are sleeping
your head off
no one has
perfected the art
of head transplant
I should wake you
while there is still time
I love your sleepy head

IL TRAPIANTO

sotto il nostro piumone a righe
tu dormi
con la testa fuori
nessuno ha
perfezionato l’arte
del trapianto di testa
meglio svegliarti
finché c’è ancora tempo
mi piace la tua testa assonnata
Poesie tratte da: William Wall, Le notizie sono (Mobydick, 2012), traduzione di Adele D’Arcangelo, antologia poetica ispirata alla raccolta Ghost Estate.

William Wall è nato nel 1955 a Cork (Irlanda), dove vive. Ha pubblicato i romanzi  Alice Falling (Hodder/Sceptre, London and WW Norton, New York, 2000), Minding Children (Hodder/Sceptre, London, 2001), The Map of Tenderness (Hodder/Sceptre, London, 2002), This Is The Country (Hodder/Sceptre, London, 2005), le raccolte poetiche Mathematics & Other Poems (The Collins Press, Cork, 1997), Fahrenheit Says Nothing To Me (Dedalus, Dublin, 2004), Ghost Estate (Salmon Poetry, Clare, 2011) e la raccolta di racconti No Paradiso (Brandon Book, Dingle, Kerry, 2006). Tra i premi vinti vanno ricordati The Patrick Kavanagh Award, Virginia Faulkner Award e Sean O’Faoláin Award. Nel 2005 il romanzo This Is The Country fu selezionato per il Man Booker Prize.

Per saperne di più:

http://williamwall.net/wordpress/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...