Condannato all’ergastolo per una poesia

muhammad-ibn-al-dheeb-al-ajami.n-300x224

Il poeta Mohamed Ibn al-Ajami

Succede in Qatar, il Paese che ha recentemente ospitato, nella capitale Doha, la Conferenza Mondiale sul clima e che ospiterà nel 2022 i Campionati Mondiali di calcio; lo stesso Paese il cui sceicco Hamad bin Jassim bin Jabr al-Thani sta facendo shopping in mezzo mondo (Italia compresa) investendo miliardi di dollari nell’acquisto di aziende, terreni, case, sempre accolto con grande ospitalità (ci mancherebbe!) dalle istituzioni occidentali.

In Qatar succede che il poeta Mohamed Ibn al-Ajami è stato condannato all’ergastolo per aver letto una poesia inneggiante alla primavera araba.

Condannato all’ergastolo per una poesia!
Il 30 dicembre si terrà l’udienza d’appello per il poeta qatariota Mohamed al-Ajami,colpevole di aver recitato una poesia in lode alle primavere arabe e che incitava a seguirne l’esempio anche in Qatar. Dopo aver trascorso un anno in carcere in completo isolamento a fine novembre il giudice, senza neppure ascoltare la difesa del suo avvocato, ha condannato Al-Ajami all’ergastolo.
La sentenza ha provocato grande indignazione a livello mondiale e organizzazioni per i diritti umani come Amnesty International e Code Pink hanno lanciato vari appelli a favore del poeta.
Come organizzazione di poeti orientati verso l’urgenza di cambiamenti a livello sociale, politico ed ecologico, 100 thousand poets for change ha sentito la necessità di lanciare la propria petizione per l’immediato rilascio del poeta, che ha avuto come primi firmatari oltre 70 poeti poeti da tutto il mondo, alcuni noti a livello internazionale per il proprio impegno politico come Lawrence Ferlinghetti, Jack Hirschman, Alice Walker, Paul Polansky, Carolyn Forché, Michael Rothenberg, Philip Levine. Hanno sottoscritto anche molti poeti italiani tra cui Adam Vaccaro, Karim Metref, Sergio Rotino, Roberto Malini, Alessandro Brusa, Mohamed Malih, Pina Piccolo, Rabii El-Gamrani.
Preghiamo di sottoscrivere l’appello http://act.rootsaction.org/p/dia/action/public/?action_KEY=7041, che finora ha raccolto oltre duemila firme, e di diffonderlo il più possibile per fare pressione per il suo rilascio in occasione dell’appello che avrà luogo tra qualche giorno.

Manca poco tempo: occore firmare per fermare (questa stupida crudeltà)!

Alcuni link utili:

http://act.rootsaction.org/p/dia/action/public/?action_KEY=7041

http://http://www.ossin.org/qatar/muhammad-ibn-al-dheeb-al-ajami.html

http://http://www.100thousandpoetsforchange.com/

Grazie a Pina Piccolo per la segnalazione e per il consueto impegno profuso per l’affermazione della poesia e della libertà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...