La Padania esiste: ora sappiamo perché

La Padania esiste: ne avevamo avuto sentore la scorsa estate quando si è corso il Giro della Padania, gara ciclistica a tappe sponsorizzata da Renzo Bossi detto Il Trota. La gara si è corsa nonostante le molte proteste anche plateali, come per esempio il versamento di letame sulla strada.

Abbiamo riso un po’  tutti di questa manifestazione, immaginandone altre analoghe come la Sei Giorni di Topolinia o il Gran Premio di Paperopoli, ma si è trattato in verità di risate a denti stretti, perché avevamo davanti agli occhi l’ennesimo segno dell’imbarbarimento dell’Italia.

La Padania però esiste, come esistono Topolinia, Paperopoli, Macondo, Lilliput, Brobdingnag e Atlantide.

Ora ne abbiamo la certezza e sappiamo il perché. A chiarirci le idee è stato nei giorni scorsi Gianluca Buonanno, deputato leghista e sindaco di Varallo, in Piemonte. Buonanno, nel corso della trasmissione radiofonica La Zanzara, in onda su Radio 24 ha dichiarato: “Perché il Grana padano si chiama così e perché esiste il Gazzettino padano? Se c’è questa terminologia significa che la Padania esiste”.

Gianluca Buonanno


Lineare come ragionamento, non c’è che dire e stiamo attenti a definire queste parole come una boutade da bar. Sono rigurgiti, certo non pericolosi e aberranti come i conati xenofobi di Borghezio, ma sempre di rigurgiti si tratta.

Le parole della Lega e dei propri ideologi sono state troppo a lungo sottovalutate ed hanno potuto scavare solchi profondi e melmosi nella società italiana.

Quella stessa società e quella stessa Repubblica che i leghisti disprezzano, ma nella quale continuano a sguazzare.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...