Evviva Monti, Abbasso Monti

Eccolo lì, il nuovo Presidente del Consiglio: l’uomo delle banche e dei poteri forti.

Viene di solito identificato così Mario Monti, quasi a volerlo differenziare con il suo predecessore, o meglio con i suoi predecessori. Come se Silvio Berlusconi non rappresentasse i poteri forti o come se Romano Prodi non fosse uomo vicino alle banche.

Dunque, è cambiato qualcosa e non è cambiato nulla.

Un cambiamento forte di immagine, indubbiamente, c’è stato. Non più il ricco e ridanciano uomo d’affari che racconta barzellette con il suo codazzo di lacchè e ballerine, ma il rigoroso e austero professore con i suoi ministri altrettanto rigorosi e austeri. Non è poco, certo: infatti non ne potevamo più di vedere l’Italia rappresentata da un uomo finto (dai capelli in giù), volgare e con il totale disprezzo delle regole. Un uomo che ha comunque, lo si voglia o no, influito come pochi altri nel tessuto sociale dell’Italia, ispirando a tanti italiani un modus vivendi che è stato preso a modello e che non è sparito certamente con le dimissioni del 12 novembre 2011.

Le macerie che ha lasciato il regime berlusconiano saranno dure da smaltire, grazie anche alla connivenza della finta opposizione che ora si ritrova senza bussola, pronta ad appoggiare un governo che imporrà sacrifici alle classi deboli e pronta a scommettere su una politica di equità da parte dello stesso governo, ancora tutta da dimostrare.

L’esecutivo Monti rischia di essere come una mano di intonaco su quelle macerie e rischia anche, paradossalmente, di ridare fiato ad un Berlusconi in crisi di ossigeno, che ora appare come colui che è stato eletto dal popolo e poi esautorato da un golpe.

Gli aedi mediatici di Silvio parlano di sospensione della democrazia, di golpe, di poteri forti (aridaje!) e prepariamoci a doverli subire ancora: non sono mica spariti, anzi.

Prepariamoci anche ad un inverno duro, ad una campagna elettorale anticipata, alle liti all’interno di una sinistra o pseudo tale in perenne crisi di identità, alle stangate di Monti e soci.

Comunque sia, non sono ancora finiti i tempi bui. Speriamo che almeno questa fase serva a far sparire certe facce impresentabili e che non si ripresentino mai più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...